Matrimoni e… dintorni! Parte I

MiniBouquetMatrimonio

Visto il recente sviluppo del settore matrimoni in Italia ed all’estero abbiamo pensato di parlare di questo evento, il giorno del si, che attira l’attenzione sempre crescente di un pubblico informato ed anche straniero che sceglie quale meta per questa fatidica giornata il nostro Paese.
Il nostro “speciale” dedicato al matrimonio parte dal locale, cioè la regione Friuli Venezia Giulia che nulla ha che togliere alle mete più blasonate italiane. Infatti, in linea con la nostra scelta di proporre artigianato e prodotti realizzati esclusivamente nel nostro territorio, così offriamo ora il punto di vista a professioniste/i del settore attivi in Regione.

Prima però diamo qualche indicazione generale su questo settore: secondo la ricerca specifica pubblicata lo scorso anno da “Il libro bianco del matrimonio” a cura del prof. Carlos Torrecilla, emerge che il settore nuziale sta crescendo a ritmi più elevati rispetto ad altri settori. Gli operatori del comparto hanno a che fare con un pubblico sempre più informato che utilizza strumenti tecnologici per la ricerca: nello specifico l’88% delle coppie cerca idee per il matrimonio su Internet. Il 54% naviga in rete per trovare fornitori di prodotti e servizi.
Ecco perché parlare di questo tema sul nostro blog e perché sia importante adeguarsi dando risposte veloci ed efficienti a questo pubblico specifico.

In questa prima parte diamo voce alla titolare de Il Magazzino del si, Elena Simonato, wedding planner con sede a Udine ma attiva su tutto il territorio nazionale e su richiesta anche all’estero. Abbiamo raccolto alcune informazioni per capire come si stia evolvendo questo settore ma anche per conoscere il tipo di proposta che desidera offrire questa professionista ai suoi clienti, considerando che sempre più ci si affida ad un’agenzia di wedding planner per pianificare con cura tutti i dettagli di un matrimonio.

 

Una coppia di sposi che cosa si aspetta di trovare affidandosi ad un’agenzia di wedding planner?

Come ci chiarisce Elena Simonato de Il Magazzino del si, c’è chi è in difficoltà perché non riesce a trovare alcuni fornitori specifici, chi invece ha già organizzato tutto e chiede aiuto semplicemente per coordinare il giorno del matrimonio, per godersi ogni momento senza preoccupazioni su quale sia il momento giusto per il taglio della torta o per dare inizio alle danze. Proprio perché ogni coppia è unica e ogni coppia funziona diversamente dalle altre.

Tenete quindi ben presente che ci sono quindi varie modalità per il professionista del settore wedding di coadiuvare gli sposi nel matrimonio, dall’organizzazione totale dell’evento alla cura di un semplice dettaglio, come detto sopra, o alla scelta dei fornitori. il Giorno del Sì sta diventando sempre più un’esperienza che mira a coinvolgere non solo gli sposi, ma anche tutti gli ospiti che partecipano all’evento, per questo sono richieste sempre più spesso figure in grado di riuscire a coordinare una serie di attività che riescano a rendere unico e indimenticabile ogni singolo momento.

Quali sono le tendenze attuali nel settore del wedding in Italia ed all’estero?

Elena ci spiega come il matrimonio stia diventando sempre più un evento a tutto tondo: sono decisamente finiti i tempi in cui ci si sedeva a tavola per delle ore a consumare un banchetto infinito. Oggi invece, cerimonia e ricevimento stanno diventando momenti sempre più collegati tra di loro, grazie anche ai matrimoni simbolici (all’americana, per intenderci): si  tratta di cerimonie celebrate con varie tipologie di rito in luoghi scelti dalla coppia al di fuori degli ambienti istituzionali. Portare queste tendenze sul locale significa anche saper adeguare le location ed ogni aspetto organizzativo in un matrimonio celebrato in Friuli Venezia Giulia.

Sicuramente una tendenza che viene dall’estero e che da noi sta prendendo sempre più piede è quella del food-track: delle “isole” di varie specialità di cibi o bevande tra cui gli ospiti possono destreggiarsi in veri e propri percorsi sensoriali, spesso anche assistendo alla preparazione del cibo direttamente sul posto. Si spazia dai semplici pop-corn al barbeque, dalla pasta fresca ai gelati. Afferma ancora Elena: “Trovo che sia un modo molto divertente e originale per coinvolgere gli ospiti e renderli partecipi di una vera e propria esperienza”. Si, perché la parola esperienza racchiude un messaggio molto chiaro ed è ciò che si aspettano di passare in questa giornata non solo gli sposi ma tutti gli invitati.

Un’altra caratteristica che ci accompagnerà nella prossima stagione è di sicuro l’attenzione per tutto quel che concerne la sostenibilità a partire dalla stagionalità e dalla ecocompatibilità dei prodotti che la coppia sceglie. In linea con questo principio, Elena è contenta di poter aiutare e indirizzare le coppie che vogliono compiere delle scelte consapevoli, forte anche del fatto che il territorio locale offre molto più di quanto finora non siamo stati in grado di apprezzare.

 

Spatola Sposi collezione Lamami, prodotto ecofriendly – Disponibile per personalizzazioni

 

Spesso la scelta di un professionista nell’organizzazione del proprio matrimonio dipende anche dalle sue specifiche esperienze. Elena proviene dal mondo teatrale: “Ho sempre lavorato nel mondo del teatro e, iniziando da ragazza, ho fatto tanta gavetta che mi ha permesso di ricoprire varie tipologie di ruoli lavorativi. Ho così potuto esplorare tutte le sfaccettature di un mondo complesso e in delicato equilibrio tra le varie maestranze. Trovo che sia fondamentale conoscere le reali esigenze di una squadra che lavora assieme con un fine ben preciso: quello dello spettacolo. Così l’elettricista deve essere coordinato al millimetro con il tecnico del suono, che a sua volta deve interagire alla frazione di secondo con l’attore e così via… Ognuno è l’anello fondamentale di uno splendido diadema che lo spettatore non immagina nemmeno, eppure è lì sotto i suoi occhi, sotto forma di spettacolo. Tutto questo ispira il mio lavoro e ogni volta il mio obiettivo principale è quello di ricreare quella catena che alla fine brillerà nel giorno del matrimonio.”

 

Copyright: Il Magazzino del si

Che messaggio vuole trasmettere Il Magazzino del si?

In generale le coppie che si rivolgono a questa professionista cercano di sfruttare i propri luoghi del cuore andando al di là delle convenzioni del wedding, cercando fornitori locali che si impegnano a fornire il miglior servizio possibile rimanendo ben saldi sulle tradizioni ma senza perdere di vista l’innovazione e le esigenze della contemporaneità e dei trend. Sono coppie alla ricerca di luoghi arcaici e inusuali ma ben attente all’eleganza e alla raffinatezza che un giorno unico e straordinario come quello del matrimonio richiede. Sono coppie che vogliono regalarsi e regalare ai propri invitati un percorso di condivisione della propria storia e della propria personalità, per questo sono sempre alla ricerca di realtà alternative ancora poco sfruttate dal settore.

Noi ringraziamo Elena per averci concesso questa intervista ed aver approfondito con noi alcuni aspetti del settore wedding. Per chi ricerca contatti per un matrimonio in Friuli Venezia Giulia (e non solo) vi ricordiamo che l’agenzia di Wedding planner Il Magazzino del sì è presente online:

– con il proprio sito

– la propria pagina Facebook

– su Instagram lasciatevi ispirare dalle sue proposte fotografiche.

 

Alla prossima uscita!

.

Maura e Caterina

Siamo Maura e Caterina. Due sorelle udinesi che, dopo diverse esperienze professionali, hanno deciso di intraprendere un percorso lavorativo comune con l’obiettivo di presentare e commercializzare produzioni regionali di qualità e di settori merceologici differenti, racchiuse in una corte (in lingua friulana cort) virtuale. Passione, tradizione, cultura del territorio sono elementi chiave del nostro “modus operandi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.