Patate, Cartufulis, Kartoffeln, Krompir

Patate_FriuliVeneziaGiulia

Uno dei frutti della terra proprio di questa stagione ed utilizzato in svariate ricette della tradizione gastronomica italiana e non solo, è la patata. È infatti tra agosto e settembre che si raccolgono le patate, a seconda della varietà e del tipo di terreno, mentre la semina avviene ad inizio primavera. Il tubero si sviluppa sottoterra mentre esternamente cresce rigogliosa la pianta, il cui fusto e foglie non sono mai stati utilizzati per l’alimentazione.

Il titolo che abbiamo scelto inquadra l’oggetto del discorso in quattro realtà che ci contraddistinguono poichè espresso anche nelle lingue minoritarie del Friuli Venezia Giulia (friulano, tedesco e sloveno) proprie anche dei Paesi confinanti: la Slovenia ed i Paesi di lingua tedesca… Ma andiamo a scoprire le tradizioni locali.

Curiosità dal Friuli Venezia Giulia

Nella nostra Regione sono diverse le zone che ben si prestano alla coltivazione della patata, dalla zona di Gorizia fino a Udine ed alla provincia di Pordenone. Le varietà più coltivate a livello locale sono la Monnalisa, Desirè (qualità più tardiva dalla buccia rossa), Kennebec, Primura. Si coltivano anche le patate “cojonariis” che sono le precoci, già da poter raccogliere nel mese di luglio e caratterizzate da piccole dimensioni.

Essendo un ingrediente base della nostra cucina locale, numerosi sono gli eventi che hanno come tema principale la patata: per citarne alcuni nella località di Ribis in comune di Reana del Rojale ha luogo la Mostra regionale della patata che offre la possibilità di conoscere diverse varietà di patate provenienti dai coltivatori locali. Non lontano, nel comune di Udine in località Godia, ha luogo la Sagra delle Patate che attira ogni anno migliaia di visitatori per i succulenti gnocchi casarecci fatti a mano seconda la tradizione del paese.

Queste località sono caratterizzate da un terreno piuttosto sabbioso particolarmente adatto alla coltivazione del tubero dove l’acqua filtra e non ci sono ristagni.

Ecco quanto spiega il sito dell’Ersa a proposito delle caratteristiche patate di Ribis e Godia.

 

Proprietà nutritive, principali caratteristiche ed utilizzi

La patata contiene una grande percentuale di carboidrati presenti sotto forma di amidi, oltre molto potassio e diversi altri sali minerali e vitamine. Dopo essere arrivata dal Sud America ed importata nel Vecchio continente, si è presto diffusa per la sua facilità di utilizzo e per secoli ha costituito una fonte di nutrimento per le popolazioni europee.

Patate fritte, lesse, alla tecia, gnocchi, sformati, minestre e creme e lo speciale frico… ecco alcuni degli svariati usi di questo tubero. L’importante è scegliere la qualità più adatta: ad esempio per gli gnocchi si sceglie quella a pasta bianca, più farinosa, mentre quelle a pasta gialle sono le preferite da utilizzare per le fritture o cotture a forno. Pensando alla nostra terra, il frico è uno dei piatti più tipici a base di questo tubero: specialità locale, è realizzato cuocendo in primis formaggio stagionato come il Montasio ed aggiungendovi ingredienti a scelta, la patata di solito la più utilizzata: ingredienti locali per un piatto succulento dalla crosticina ben dorata e realizzata in diverse località regionali anche nelle varianti con erbe aromatiche, mele, cipolle.

Ma la patata non viene utilizzata solo in cucina: grazie alla sua composizione e ricchezza di sali minerali e vitamine, è un toccasana anche per la nostra pelle!

Crema_viso_idratante

Vi proponiamo, ad esempio l’originale ed efficace crema idratante alla patata prodotta dalla Cooperativa Taviele di Cercivento (UD). All’interno della linea Saut, infatti, una delle creme per il viso è quella idratante a base di sambuco e patata. È grazie all’amido contenuto naturalmente al suo interno che la pelle riceve protezione e viene piacevolmente lenita da eventuali arrossamenti. Il sambuco, inoltre, regala idratazione ed una sensazione di dolce freschezza.

Cosa aspetti a provarla?

Cosmetici naturali dalla Carnia

campofiori

Cosmetici naturali: è questo l’obiettivo con il quale la cooperativa Taviele con sede a Cercivento, nella zona montana carnica in provincia di Udine, ha dato vita nel 2013 al marchio Saut, termine che in lingua friulana significa sia sambuco sia il sapere inteso come conoscenza.

L’occasione per parlare di questa linea di prodotti è più che mai attuale vista la concomitante festa che sta per aver luogo il 24 e 25 giugno prossimi, proprio nel paese sede di queste coltivazioni.

La Cort ha inserito nel proprio catalogo online questi prodotti circa un anno fa; prima l’offerta comprendeva alcuni pezzi, poi si è allargata fino ad includere tutta la linea Saut. Tanti i clienti soddisfatti ai quali ci sembra importante spiegare come sia nata la produzione di questi cosmetici naturali.

Abbiamo incontrato i fautori di questo progetto che ci raccontano: “Nel 2013 è nata la nostra Cooperativa Sociale Agricola Taviele con la volontà di riscoprire la tradizione erboristica del nostro paese. Da qui nasce il marchio Saut sostenuto dal progetto specifico Interreg Italia-Slovenia Agrimont, che ha dato modo di promuovere tale tradizione, di acquistare dei macchinari per la coltivazione e l’essiccatoio. Il progetto si basa sulla creazione di una filiera che parte dalla coltivazione, passa all’essiccazione ed arriva fino alla commercializzazione dei nostri prodotti”.

Cosa caratterizza questi prodotti naturali?

Gli obiettivi sono l’attaccamento al territorio, per questo sul marchio appare il nome del nostro paese e tutte le coltivazioni sono fatte in loco; la naturalità, intesa come attenzione alla natura nell’intero ciclo della coltivazione, dalla semina utilizzando materie prime certificate e concime naturale, come il letame o lo stallatico biologico, all’estirpazione delle erbacce fatta a mano, come pure la raccolta, anch’essa eseguita a mano, all’essiccazione immediata per mantenere intatti i principi attivi delle loro erbe.

essiccazione

Altro aspetto importante è la valenza sociale, per coinvolgere anche persone con diverso svantaggio sociale che dal lavoro all’aperto e dai profumi che sprigionano le piante, possono ottenere un benessere fisico e psichico, nonostante la fatica dovuta dal lavoro agricolo. L’intento è di poter sviluppare al meglio questa filiera per dare un’alternativa di lavoro a chi vuole restare a vivere in montagna e a contatto con la natura.

Perché scegliere naturale?

La scelta del prodotto naturale è importante, perché vale la pena di “approfittare” dei prodotti che la natura ci regala e dei loro principi attivi per poter curare in modo naturale alcuni piccoli malesseri quotidiani; per questo la nostra crema all’Arnica e Artiglio del diavolo, due antinfiammatori naturali, è ottima per lenire dolori cervicali, mal di schiena e dolori muscolari, naturalmente prima di dover ricorrere alla medicina tradizionale in casi più gravi o persistenti. Ma perché non utilizzare, quando possibile, un prodotto naturale che comunque non ha effetti collaterali? Parlando nello specifico dei prodotti Saut è importante sottolineare quanto essi siano tutti particolari, perché sia quelli alimentari che quelli cosmetici sono realizzati sulla base dei principi attivi delle nostre erbe e grazie alla collaborazione con erboriste esperte e preparate.

I cosmetici naturali che riscontrano più interesse tra la clientela sono i prodotti a base di Arnica, soprattutto la crema all’Arnica e Artiglio del diavolo e quelli con la Calendula, in particolare l’unguento alla Calendula.

Unguento_calendula_Saut

Gli ultimi prodotti introdotti nella linea Saut sono la crema scrub ed il siero occhi, già utilizzati da estetiste professioniste nei loro trattamenti e realizzati anche con ingredienti delicati quali Malva, Fiordaliso e Sambuco.

La linea Saut si completa con i prodotti per uso alimentare, quali gli infusi ed i sali per le pietanze, anche questi molto delicati e ricchi di profumi delle erbe officinali contenute.

Indietro nella storia…

Andiamo ora a scoprire qualcosa di più sull’imminente Festa delle Erbe di Cercivento, denominata Jerbas e tradision (Erbe e tradizione). Essa si è sviluppata sulla scia della tradizione erboristica, sottolineata da diversi libri del maestro Domenico Molfetta, e nasce in concomitanza con la festa di S. Giovanni Battista, il 24 giugno, e la tradizionale preparazione e benedizione del Mac omonimo.

Tradizione_erbeCercivento

Infatti, come riporta Molfetta nella sua interessante pubblicazione “Piante officinali a Cercivento. Storia e tradizione”, la tradizione locale erboristica risale al ’600 – ’700 quando diverse famiglie conoscevano l’arte di medicarsi attraverso l’utilizzo delle erbe spontanee; da lì a poco nacque uno sviluppo sempre maggiore che vide la commercializzazione di diversi prodotti anche oltreconfine e la nascita di vere e proprie imprese a carattere perlopiù familiare.

Uno splendido erbario, che attesta la conoscenza ed il lavoro dell’epoca, viene conservato presso il Museo della Arti Popolari Carniche di Tolmezzo (UD).

Tradizione_erbeCercivento

La tradizione di San Giovanni Battista è stata fedelmente tramandata nel paese di Cercivento, dove ogni anno avviene la raccolta delle erbe che compongono questo mazzo “speciale”: ogni pianta e fiore ha un preciso significato, perlopiù volti a scacciare streghe, diavoli in generale, oltre che a risolvere problemi di salute e a ridare al corpo energia.

Una festa nella festa, perché tutto è organizzato all’insegna della passione per le erbe officinali e spontanee e la volontà di mantenere intatte quelle tradizioni che fanno parte della nostra storia e della nostra cultura.

Vi aspettiamo dunque a Cercivento sabato 24 e domenica 25 giugno prossimi per scoprire le coltivazioni della Cooperativa Taviele e per conoscere la tradizione del Mac di San Zuan. Per il programma completo clicca qui.

La Cort in occasione di questa speciale ricorrenza offre una promozione su tutta la linea Saut – Scopri di più!

 

 

 

 

Festeggia San Valentino

cuscinetto a cuore rosso

In occasione dell’imminente festa di San Valentino che in tutto il mondo si festeggia il 14 febbraio, abbiamo ritenuto utile regalarvi una piccola guida ai regali più adatti per l’occasione e per fare felice la vostra dolce metà. Il nostro catalogo è ricco di proposte adatte per tutti i gusti e diverse esigenze, ma ogni prodotto è caratterizzato da un aspetto in comune, la sua qualità che lo rende un pezzo speciale, difficilmente rintracciabile nei negozi tradizionali.

Dato che la maggior parte del nostro pubblico è femminile, abbiamo pensato di iniziare proprio con idee regalo di San Valentino per il mondo maschile.

 

Per Lui

È un lui ricercato e perfezionista? Perché non regalargli un papillon o una cravatta della linea Sarti, splendidi articoli in twill di seta, confezionati e dipinti a mano con un’attenzione suprema ai dettagli sartoriali.

fazzoletto da taschino modello Roman

Frequenta la palestra? Si dedica ad uno sport particolare? Sarà contentissimo di ricevere un prodotto specifico che permette di preparare i muscoli all’esercizio fisico e che permette anche di rilassarli dopo lo sport. Ecco la linea Armo1191 con il suo ArmoUltra oppure ArmoOil, prodotti ad alta concentrazione di Arnica montana coltivata, formulati in crema o in olio a seconda delle diverse esigenze.

prodotti Armo1191

Dopo la palestra ci vuole anche il prodotto giusto per una doccia rilassante e tonificante: ecco lo Shampoo doccia e Shampoo Saut, nutritivi e delicati sulla pelle, grazie all’azione di svariate erbe officinali quali Rosmarino, Menta, Salvia, Melissa ma anche germe di Grano per la cute dei capelli.

shampoo doccia

 

È un amante della buona cucina e gli piace organizzare cene o feste con amici? Senz’altro gli farà comodo dotarsi degli utensili giusti, come i set di taglieri e coltelli della linea Lamami, perfetti per affettare pane, salumi e formaggi. Cosa contraddistingue questa linea? Lo speciale cofanetto che racchiude i prodotti in modo da averli sempre con sé o riporli come un libro nello nello scaffale per un prodotto dal design esclusivo.

coltelli formaggio e cavatappi

 

Per Lei

Ama prendersi cura del suo corpo in maniera naturale? Regala tutta la natura di un prodotto Saut, un concentrato di benessere per la pelle del viso e del corpo dalla natura incontaminata della Carnia. I must sono lo scrub viso e corpo per una pulizia ottimale ma delicata, la crema corpo per un effetto nutritivo senza uguali …ne sarà entusiasta! Echinacea e Sambuco sono piante preziose ed alleate della bellezza.

crema corpo

Una lei romantica ed amante delle cose artigiani? I nostri cuoricini sono perfetti come un pensiero dolce ed unico, pezzi completamente realizzati a mano utilizzando le foglie del mais, il cartoccio.

cuore in arancione

Ma anche il gugjet, il cuore tipico della Carnia, ispira desiderio di amore e di tenerezza con un tocco tradizionale. Sebbene l’ispirazione sia tutta locale, il soffice cuscinetto si adatta agli ambienti di ogni casa: può essere facilmente appeso, è realizzato in morbido panno rosso o in ecrù di lino.

cuscinetto a cuore ecrù

Se anche a Lei piace lavorare in cucina, non farle mancare gli accessori giusti: come il coltello per il pane o quello per arrosto.

coltello per bistecca

Questi articoli sono caratterizzati dall’alta artigianalità di un prodotto fatto a mano utilizzando materie prime quali acciaio inossidabile e legno di ulivo. Sono coltelli professionali ma utilizzabili facilmente anche a casa per l’uso quotidiano.

Infine, nella nostra sezione dedicata agli accessori per la donna, gioielli in argento per un regalo esclusivo e di classe firmati Sergio Mazzola Orafo, lavorazioni ad alta artigianalità in argento.

orecchini buccia di arancia

Speriamo di avervi fornito diversi spunti utili e che abbiate trovato un’idea regalo per San Valentino di assoluta unicità!… Non ci resta che invitarvi a scoprire tutto il nostro shop augurandovi buona festa!

Arnica montana Made in Friuli Venezia Giulia

Arnica_Montana

Quando si parla di Arnica, viene in mente la necessità di risolvere un problema articolare e muscolare… Certo, è così, ma non solo, come ci spiegano bene Francesca, Antonio ed Andrea, soci fondatori del marchio Armo1191, una serie di prodotti ad alta concentrazione di Arnica montana coltivata sull’altipiano del Piancavallo, in provincia di Pordenone. Sì, perché uno degli obiettivi di questa linea è stato quello di proporre rimedi naturali adatti a tutta la famiglia, poiché sia il bambino, sia il ragazzo come l’adulto possono giovare dall’utilizzo di questi prodotti altamente qualitativi.

Prima di tutto… perché Armo1191? ARMO è l’acronimo di Arnica montana ed è diventato un luogo; 1191 è la quota della prima aiuola pilota, una quota sul livello del mare perché da lì nelle giornate terse si può ammirare persino la laguna veneta; nel logo, inoltre, compare un camoscio che è uno degli animali selvatici che si possono incontrare in questa zona.

Armo1191

 

 

Tutto ha origine dalla famiglia Conzato che pratica l’agricoltura da generazioni e nel corso degli anni ha saputo rinnovarsi sperimentando nuove coltivazioni anche dove le condizioni dei terreni non erano molto favorevoli o non si ritenevano tali, come la viticoltura a Roveredo in Piano, in provincia di Pordenone, negli anni ’50. È in questi luoghi che i titolari sono cresciuti, ammirando ogni giorno l’imponente muraglia delle Prealpi friulane, le svettanti cime del gruppo del Cavallo.

Amiamo le nostre montagne, sono lo sfondo irrinunciabile della nostra esistenza.

Volevamo che la montagna fosse parte della nostra vita e non solo del nostro tempo libero.”

vigne e piancavallo

Vedute sulle vigne e sul meraviglioso altipiano del Piancavallo (PN)

 

Questa generazione di agricoltori è stata spinta anche dalla voglia di sperimentare, di mettersi alla prova con un nuovo progetto imprenditoriale che arrivasse fino al prodotto finito, “dal coltivatore al consumatore”, dove tutta la filiera fosse controllata sin dalla materia prima, cosa che non sempre accade nel mondo cosmetico, in particolar modo con l’Arnica montana.

 

“Nessuno, prima di noi, aveva coltivato i suoli calcarei di Piancavallo,

dove per secoli s’è praticato esclusivamente l’alpeggio e il taglio del legname.”

Armo1191Aratura

Aratura sul Piancavallo – Autunno 2015

Come sottolinea Francesca, la coltura stessa dell’Arnica montana è un’attività poco più che sperimentale e con molti interrogativi ancora aperti. Però l’Arnica qui cresce spontaneamente, fa parte di questa flora alpina e ha da sempre aiutato le persone, che ne conoscevano le sue proprietà e i suoi usi, per risolvere i problemi legati a dolori di varia natura.

Con il progetto Armo1191 si intende riportare al centro dell’interesse il fiore di Arnica montana con le sue potenti sostanze funzionali, coltivato e raccolto a mano senza utilizzo di alcuna sostanza chimica. Con l’Arnica si possono realizzare dei prodotti di alta qualità e con la massima concentrazione consentita in un cosmetico naturale, utili ed efficaci per tutta la famiglia, dal bambino all’anziano, dal sedentario allo sportivo.

 

crema arnica e camomilla

ArmoBaby per bambini (fino a 6 anni circa) e per lenire arrossamenti ed irritazioni (Arnica al 5%, oltre a Calendula e Camomilla).

crema all'arnica

ArmoUltra per gli adulti che soffrono di dolori muscolari o articolari, traumi più o meno lievi, reumatismi e per ragazzi che praticano attività sportive, soprattutto post contratture e contusioni (Arnica al 20%).

olio all'arnica

ArmoOil per tutti quelli che desiderano un massaggio benefico e per gli per gli sportivi: sia nel pre-gara per evitare dolorose contratture muscolari, sia dopo la pratica sportiva per favorire il recupero o lenire ematomi ed ecchimosi procurate durante l’allenamento (Arnica al 30%).

E l’interesse da parte del mondo sportivo è confermato dalla partecipazione entusiasta a questo progetto da parte degli atleti delle ultra-trail, le corse in montagna su varie distanze e dislivelli che stanno sempre più appassionando i runners di tutto il mondo. Attualmente testimonial d’eccezione per Armo1191 sono Lisa Borzani (Padova), Simone Wegher (Trento) e Matteo Grassi (Padova).

Parlando di questa pianta preziosa e ricca di proprietà, desideriamo far luce anche sulle regolamentazioni esistenti circa la sua raccolta. Infatti la maggior parte dell’Arnica montana presente sul mercato è frutto di raccolta spontanea in diverse zone dell’Europa e, come si può dedurre, non sempre è rispettosa dei termini di legge e dell’habitat naturale. Tale pratica, nonostante le limitazioni raccomandate dalla direttiva habitat 92/43/CEE e dalla legislazione dei singoli Stati, oltre a un evidente cambiamento climatico in atto, sta minacciando purtroppo l’estinzione della specie. In Italia ogni Regione ha le sue limitazioni più o meno restrittive, il Friuli Venezia Giulia ha una legislazione considerata troppo permissiva dagli esperti del settore.

 

“Usare quindi un prodotto a base di Arnica montana coltivata dall’uomo e non strappata ai prati è,

prima di tutto, una scelta di rispetto dell’ambiente naturale oltre che di sé stessi.”

fioritura 2014 e cromotrappole

Prodotto ottimo dal punto di vista delle sue proprietà; ma quali sono stati i primi riscontri in seguito alla commercializzazione dei prodotti sotto il marchio Armo1191?

“Molto positivi, ne siamo davvero contenti” ammette Francesca. “Abbiamo incontrato un pubblico attento al tema della qualità dei prodotti cosmetici naturali ed al rispetto dell’ambiente e degli ecosistemi. Abbiamo anche riscontrato una grande passione per il nostro territorio che i nostri prodotti vorrebbero rappresentare e valorizzare”.

 

ARMOteam_Antonio Francesca Andrea

Team members: Antonio Conzato, Francesca ed Andrea Muner

È con questo desiderio di far conoscere produzioni altamente qualitative e la passione comune verso il nostro territorio, che abbiamo introdotto nel nostro catalogo on-line i prodotti del marchio Armo1191.

Per ogni ulteriore approfondimento e per restare aggiornati sugli eventi organizzati dal produttore potete visitare www.armo1191.it e la loro pagina Facebook ARMO1191, così come quella di La Cort Store che sarà lieta di pubblicare news ed ulteriori approfondimenti a riguardo.

Stay tuned!

Idea regalo solidale

Idea_regalo_solidale

Natale è quanto mai l’occasione giusta per fare un regalo col cuore, cioè scegliendo un oggetto che sostiene attività del sociale con la consapevolezza di poter aiutare quindi qualcuno meno fortunato di noi.

La Cort vi presenta due realtà operanti in questo settore con all’attivo risultati davvero significativi sia per la realtà locale sia dal punto di vista produttivo.

Idea regalo solidale made in Friuli Venezia Giulia

Immersi nel frenetico periodo natalizio, spesso ci troviamo a fare acquisti in fretta o ad essere indecisi sull’oggetto da comprare. Ecco alcune indicazioni utili e che vi presentano due realtà della nostra regione, il Friuli Venezia Giulia, ed in particolare della montana della Carnia.

Nello specifico La Cort collabora con le due cooperative sociali Davide Onlus (Cooperativa Da Amici Viviamo Insieme Dividendo Esperienze in breve Davide) e la cooperativa sociale Taviele.

La prima realtà con sede a Tolmezzo è attiva da diversi anni prevalentemente nell’ambito agricolo, con l’offerta di prodotti provenienti da proprie coltivazioni ed allevamenti ai quali si sono aggiunti i manufatti della lavorazione tessile realizzati con telaio a mano, oltre che lavori di cucito e/o ricamo. L’offerta tessile comprende raffinate sciarpe da uomo e da donna ed articoli per la cucina.

Sciarpe_Idea_regalo_solidaleLaCort

Filati pregiati come lana mohair o merinos vengono scelti per creare sciarpe di ogni tipologia. Ogni pezzo è unico per colore, ma versatile nello stile e di alta qualità perché tutto è curato al minimo dettaglio.

sciarpe_lacort

Nel corso del 2012 la cooperativa ha aderito al “Progetto Gugjet” promosso dall’amministrazione comunale di Tolmezzo, per la diffusione di un nuovo simbolo dell’orgoglio e della cultura della Carnia. Il Gugjet è una sorta di fermaglio di rame o di ottone che i fidanzati o il marito regalavano alle donne perché, posto sul fianco al fine di non ferirsi, vi appoggiassero la «gugje», o ferro da calza, con la quale sferruzzavano per non perdere tempo mentre portavano la gerla. Questo particolare cuore è viene realizzato in tessuti vari ed in diverse varianti. Il ricamo viene proposto su tovagliette e presine oltre che su soffici cuscinetti decorativi o puntaspilli.

cuscinetto a cuore rosso

I giovani svantaggiati che collaborano con questa realtà possono contare in un luogo dove poter apprendere un metodo di lavoro, dove fare conoscenze e sviluppare relazioni, oltre che poter creare con le proprie mani manufatti per i diversi clienti.

La cooperativa sociale Taviele nasce nel 2014, con l’obiettivo di riportare in vita un’antica tradizione erboristica della Carnia, in particolare di Cercivento, e di assistere contemporaneamente persone diversamente abili o svantaggiate al fine di una loro ricollocazione sociale. È per questo che nasce il marchio Saut che significa sambuco ma è anche con la parola savût, cioè la conoscenza ed il sapere antico, che la Cooperativa Taviele intende denominare questo progetto. Il marchio comprende una serie di prodotti cosmetici, di infusi e di sali aromatici per i cibi realizzati con parti di piante e fiori coltivati e raccolti a Cercivento, un paradiso montano friulano lontano dall’inquinamento, perfetta sede per la coltivazione di piante officinali quali sambuco, echinacea, camomilla, calendula, malva, melissa, menta.

margherite_Saut

Saut Cercivento

Queste erbe officinali conservano, anche dopo essiccate, un’alta percentuale di principi attivi. I cosmetici Saut sono formulati con sostanze naturali e non presentano l’uso di coloranti, parabeni, SLS e SLES.

Di nuova produzione il siero per contorno occhi: un prodotto adatto a tutti i tipi di pelle, ha un’azione idratante, protettiva ed emolliente, grazie ad un concentrato di piante ed olii (sambuco, fiordaliso, ippocastano, con vitamina E ed acido jaluronico) ed è allo stesso tempo delicato.

siero contorno occhi

Regali in pronta consegna!

Gli articoli che proponiamo sul nostro sito sono disponibili per ordini e consegne entro Natale: fai un regalo col cuore, valorizzando un progetto sociale ed un territorio dove la cultura, le tradizioni, l’arte del saper fare sono tramandate di generazione in generazione.

Per acquistare gli articoli della Cooperativa Sociale Davide ecco la sezione tessile oppure quella delle idee regalo.

Per acquistare i prodotti Saut questa è la sezione dei cosmetici.

Sostieni anche tu l’idea regalo solidale, a Natale farai un doppio regalo!