Chi l’ha detto che Romeo e Giulietta sono di Verona?

miniatura coppia di fidanzati

Coppia di fidanzati realizzati in scus (foglie di pannocchia)

 

Chi non è passato almeno una volta davanti alla fatidica casa col balcone dal quale Giulietta si affacciava per parlare al suo amato? Meta delle gite scolastiche ma anche di numerosi gruppi di turisti italiani ed esteri è la casa-torre medievale situata nell’attuale via Cappello di Verona.

Non perché siamo di parte, ma perché sono state eseguite ricerche storiche e letterarie a riguardo, la storia contrastata tra questi due innamorati resi famosi da William Shakespeare, si ispira in realtà alla passione di Luigi Da Porto, letterato di origine vicentine del Sedicesimo secolo, verso Lucina Savorgnan, sua lontana cugina di origini friulane. Tutto ha inizio quando questo personaggio si trova verso il 1510 a combattere a fianco di suo zio Antonio Savorgnan a Cividale del Friuli (UD) e durante una festa mascherata si innamora, corrisposto, dell’allora sedicenne Lucina. A causa delle concomitanti rivolte locali del periodo sfociate nel cosiddetto “Riviel de Joibe Grasse” e caratterizzati da scontri, anche le rispettive famiglie dei due giovani si trovarono coinvolte contrapposte fra di loro. Luigi, ferito, dovette ritornare a casa, e, quando seppe che Lucina era stata data in sposa ad un altro Savorgnan, non si diede pace. A quanto pare questo suo stato emotivo lo portò a scrivere la novella che ora noi tutti conosciamo utilizzando nomi e riferimenti diversi, forse traendo spunto dalla sua origine vicentina.

In conclusione Shakespeare ha tratto ispirazione da questa novella e l’ha riempita di mito e romanticismo, tanto che è diventata un simbolo in tutto il mondo… Chi l’avrebbe mai detto che Luigi e Lucina avrebbero caratterizzato la letteratura romantica da quel momento in poi?

Questa ricerca è stata condotta da Albino Comelli, psicoterapeuta e Francesca Tesei, storica ed archeologa e può essere letta in modo dettagliato nel libro “Giulietta e Romeo, L’origine friulana del mito” edito da L’Autore Libri Firenze.

Noi però preferiamo proporre una versione “felice” degli innamorati: su una panchina, insieme, come quella proposta dal nostro artigianato locale.

A tutti gli innamorati buon San Valentino 💘

 

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.
Maura e Caterina

Siamo Maura e Caterina. Due sorelle udinesi che, dopo diverse esperienze professionali, hanno deciso di intraprendere un percorso lavorativo comune con l’obiettivo di presentare e commercializzare produzioni regionali di qualità e di settori merceologici differenti, racchiuse in una corte (in lingua friulana cort) virtuale. Passione, tradizione, cultura del territorio sono elementi chiave del nostro “modus operandi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.